Piazza Martiri, 3, 09010 Sant Anna Arrresi CI
0781 966102
puntagiara@santannarresijazz.it

BURNT SUGAR THE ARKESTRA CHAMBER

il festival jazz del sud-ovest sardo

BURNT SUGAR THE ARKESTRA CHAMBER

Porgy & Bess The Astro Trapfish Row Remix

  • Greg Tate (conduction), Shelley Nicole (vocals), Abby Dodson (vocals), Mikel Banks (vocals), Julie Brown (vocals), Satch Hoyt (flute and percussion), Lewis “Flip” Barnes (trumpet), V.Jeffrey Smith (tenor7alto, saxes and effects), “Moist” Paula Henderson (bari sax), Ben Tyree (guitar), Leon Gruenbaum (keyboards, samchillean), LaFrae Sci (drums and electronics), Marque Glimore (drums and electronics), Jared Michaels Nickerson (electric bass)

PRODUZIONE ORIGINALE

BURNT SUGAR THE ARKESTRA CHAMBER Fondata dal leader dei Village Voice, Greg Tate, e co-condotta dal 1999 con l’incredibile bassista Jared Michael Nickerson, Burnt Sugar the Arkestra Chamber è una band tentacolare formata da musicisti la cui personalità prodigiosa permette loro di destreggiarsi liberamente su una banda larga  sperimentale dal soul-jazz-hip sino all’hip hop.

Burnt Sugar è stato originariamente concepito come un forum di improvvisazione rivolto ai musicisti di New York  per comporre, registrare e realizzare materiale che riflettesse la varietà e la profondità della musica americana del 21 ° secolo. L’intento della Camera Arkestra, attraverso il ricorso al sistema di conduzione di Butch Morris, è quello trasformare ogni spettacolo in una nuova interpretazione delle sue parti costitutive.

Piuttosto che costringerci dentro le camicie di forza che l’industria discografica commerciale utilizza
per il mercato della musica nera contemporanea, Burnt Sugar si muove liberamente tra molti stili, epoche e generi ed  elabora i propri eccitanti ibridi. Questi ibridi si basano su  solide fondamenta che affondano nelle diverse tradizioni musicali e sull’uso della tecnologia musicale d’avanguardia. In questo senso la missione del gruppo onora le sue ispirazioni più profonde, il primo postmodernismo della musica americana – Duke Ellington, Sun Ra, Funkadelic e The Art Ensemble of Chicago.

Questo equipaggio molto esperto scommette su assi che vanno da Melvin Van Peebles, Toshi Reagon, DJ Logic, Gary Lucas, TV On The Radio, Tamar Kali, Phish, William Parker, Liz Wright, The Holmes Brothers, Wadada Leo Smith, The The, David Murray a  Joseph Bowie.

Il Direttore dell’Arkestra, Greg Tate, dice: “Burnt Sugar ha il coraggio di rivendicare Sly Stone, Morton Feldman, Billie Holiday, Jimi Hendrix e Jean Luc Ponty come progenitori. Le nostre fila di musicisti includono noti violinisti irlandesi, AACM refugees, Afro-punk rejects, unpenitent beboppers, rapper femministe, doowoppers jitter bugging, frankly loud funk-a-teers e Rodeo stars del digital divide.”

LINE UP:

Greg Tate: conduction, guitar, laptop

Shelley Nicole: vocals

Abby Dobson: vocals

Mikel Banks: vocals

Julie Brown: vocals

Satch Hoyt: flute and percussion

Lewis “Flip” Barnes: trumpet

V.Jeffrey Smith: tenor/alto, saxes and effects

“Moist” Paula Henderson: bari sax

Ben Tyree: guitar

Leon Gruenbaum: keyboards, samchillean

LaFra Sci: drums and electronics

Marque Gilmore: drues and electronics

Jared Michael Nickerson: electric bass

SITO:
http://www.burntsugarindex.com/

VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *